Sindrome metabolica

Un rischio multifattoriale.

L'obesità rappresenta una della variabili per la diagnosi di sindrome metabolica, condizione clinica che merita attenzione per via della sua diffusione e del suo impatto sulla salute.

Non si tratta di una patologia singola, ma di un insieme di fattori di rischio per la possibilità di sviluppo di malattie cardiovascolari e diabete, soprattutto in presenza di familiarità positiva.

Il criterio per diagnosticare la sindrome metabolica è l’associazione di tre o più variabili tra le seguenti:

  • 1) Obesità

    Circonferenza punto vita
    > 102 cm per gli uomini e > 88 cm per le donne

  • 2) Dislipidemia

    Livelli di trigliceridi ematici > 150 mg/dL

  • 3) Basso “colesterolo buono” HDL

    < 40 mg/dl per l’uomo e < 50 mg/dl per la donna

  • 4) Iperglicemia

    Glicemia a digiuno > 110 mg/dl

  • 5) Ipertensione

    Pressione arteriosa > 130/90 mmHg